Voci di donne

Storie, esperienze, percorsi. Racconto e raccontiamo le strade che ci portano alla consapevolezza dell’essere donna nella vita e nel lavoro attraversando dubbi e ponendoci domande. Senza dimenticare la leggerezza, i sentimenti e le passioni.

ultimi articoli

La sessualizzazione precoce delle bambine

La società contemporanea è sempre più preoccupata per il fenomeno dalla sessualizzazione precoce delle bambine, ovvero la tendenza a oggettivare e a indurre le bambine a comportamenti o modelli di pensiero che sono inappropriati per la loro età. Questo...

NO: perché è così difficile dirlo per le donne e perché bisognerebbe dirlo più spesso

Negli ultimi anni il discorso della consapevolezza delle donne e dei loro diritti è cresciuto in modo esponenziale. C’è un aspetto, però, che spesso viene trascurato: la difficoltà che molte donne hanno nel dire “no”. Questa semplice parola, composta da due...

Certificazione sulla parità di genere: perché certificarsi

La mia azienda Dami srl è una tra quelle che hanno deciso di certificarsi nell’anno 2022, appena presentatasi l’opportunità, e questo mi rende fiera e orgogliosa perché è un tema di forte attualità e sempre più importante. Perché ho deciso di prendere la...

C’è ancora domani: il film di Paola Cortellesi

Sono una delle tantissime persone che sono andate al cinema a vedere il film di Paola Cortellesi “C’è ancora domani”, il primo come regista ma che la vede anche protagonista. Viola l’aveva visto prima di me con una sua amica e mi aveva detto “Mamma, vai a...

Elle Active: la mia esperienza tra le donne attive

Sono anni che seguo il format di Elle Active dedicato alle donne e ogni anno mi sono sempre entusiasmata e sono tornata a casa portandomi qualcosa di diverso ma soprattutto la speranza di potercela fare. Quest’anno, quando la mia pr e amica Paola Greggio mi...

Voci di donne: il restyling del mio blog

Care amiche e cari amici, eccomi qui, è da un po' di tempo che non ci vediamo da queste parti. Non mi sono dimenticata di voi, ho semplicemente deciso di mettermi in pausa di riflessione sul blog. Il mio salotto virtuale che ho tanto voluto ma che era arrivato il...

I miei nuovi libri in uscita

Ho chiuso il 2023 con due romanzi all’attivo e un blog, che ho anche rinnovato. Non è un bilancio. È poco o è tanto? Non conta, quello che è importante è che bisogna avere costanza e fortuna, in quale percentuale però non so dirvelo. Nel 2024 non potevo certo stare a...

Consigli di lettura: genere, consapevolezza e linguaggio

Sono tornata con la rubrica che parla di libri e oggi voglio proporvi dei libri che parlano di genere, di donne, di chi ce l’ha fatta, di rinascite. I libri ci fanno sognare ma allo stesso tempo ci educano alla vita e ci fanno riflettere, per questo vi suggerisco...

Femminile professionale: è solo una questione linguistica? Cosa ne penso

L’evoluzione della società moderna ha portato a importanti cambiamenti per quanto riguarda la percezione delle donne nel mondo professionale. Le donne devono affrontare tante sfide nel mondo del lavoro, ma alcune sono sfide sottili e complesse, come la questione...

Un orzo con Matilde Pallotta, mia figlia

Bentornate e bentornati nel nostro salottino di fine mese, solo che oggi invece del caffè beviamo un orzo perché la mia ospite è ancora un po' giovincella per il caffè. Oggi ho come ospite una persona speciale, che ha cambiato la mia vita, la mia piccola grande...

Pubblicità e moda raccontano la vecchiaia? Prendo spunto dalla campagna Forever Love di Tom Ford

“Forever young I want to be forever young”... “Sempre giovane, voglio essere sempre giovane”. Ci ho pensato quando ho visto la campagna pubblicitaria Forever Love di Tom Ford che, secondo me, vuole rappresentare l’amore eterno con due protagonisti anziani che vogliono...

Sottovoce sul cuore: il mio secondo romanzo

All’improvviso arriva il mio secondo romanzo - all'improvviso per voi, io l'ho consegnato all'editore ad agosto 2022 -, Sottovoce sul cuore e questo è dedicato alla mia Nico, che amava una vita fatta di colori, che voleva essere mamma e a tutte le donne che sono alla...

Un caffè con Ester Viola e i suoi “fatterelli”

Bentornate e bentornati nel salottino di Un caffè con un ospite, dal prossimo mese mi sa che possiamo spostarci nel dehor. Oggi ho il grandissimo piacere di avere come ospite una donna che seguo e leggo da tempo e che è una fonte inesauribile di riflessioni e ironia:...

Elisabetta Pieragostini

Imprenditrice marchigiana, mamma di due figlie adolescenti, blogger e scrittrice. Laureata in Scienze della Comunicazione, attualmente amministratrice delegata dell’azienda di famiglia, Dami srl, che produce fondi per calzature e opera nel settore moda.

Imprenditrice umano-centrica capace di unire letteratura e industria contemporanea. La scrittura recepisce le fitte interdipendenze tra gli esseri umani e le loro responsabilità. Cresciuta in un ambiente di lavoro fortemente maschile – e anche maschilista a tratti – nel suolificio di famiglia, nel più vasto e importante distretto calzaturiero italiano, ha subito sulla sua pelle la disparità di trattamento legata al genere.

Proprio per questo, quando diventa CEO di DAMI, adotta una leadership orientata all’inclusione, alla socialità, alla cooperazione e all’empatia. Consapevole che tutti, nessuno escluso, debbano poter concorrere a perseguire due finalità dalle quali discende, in ultima istanza, un’esistenza comune e individuale accettabile: la salute del Pianeta e il rispetto dei sentimenti e della natura delle persone. Le imprese non fanno eccezione.

Elisabetta Pieragostini

Imprenditrice marchigiana, mamma di due figlie adolescenti, blogger e scrittrice. Laureata in Scienze della Comunicazione, attualmente amministratrice delegata dell’azienda di famiglia, Dami srl, che produce fondi per calzature e opera nel settore moda.

Imprenditrice umano-centrica capace di unire letteratura e industria contemporanea. La scrittura recepisce le fitte interdipendenze tra gli esseri umani e le loro responsabilità. Cresciuta in un ambiente di lavoro fortemente maschile – e anche maschilista a tratti – nel suolificio di famiglia, nel più vasto e importante distretto calzaturiero italiano, ha subito sulla sua pelle la disparità di trattamento legata al genere.

Proprio per questo, quando diventa CEO di DAMI, adotta una leadership orientata all’inclusione, alla socialità, alla cooperazione e all’empatia. Consapevole che tutti, nessuno escluso, debbano poter concorrere a perseguire due finalità dalle quali discende, in ultima istanza, un’esistenza comune e individuale accettabile: la salute del Pianeta e il rispetto dei sentimenti e della natura delle persone. Le imprese non fanno eccezione.

Share This