Elisabetta Pieragostini

Imprenditrice marchigiana, mamma di due figlie adolescenti, blogger e scrittrice. Laureata in Scienze della Comunicazione, attualmente amministratrice delegata dell’azienda di famiglia, Dami srl, che produce fondi per calzature e opera nel settore moda.

Imprenditrice umano-centrica capace di unire letteratura e industria contemporanea. La scrittura recepisce le fitte interdipendenze tra gli esseri umani e le loro responsabilità. Cresciuta in un ambiente di lavoro fortemente maschile – e anche maschilista a tratti – nel suolificio di famiglia, nel più vasto e importante distretto calzaturiero italiano, ha subito sulla sua pelle la disparità di trattamento legata al genere. Proprio per questo, quando diventa CEO di DAMI, adotta una leadership orientata all’inclusione, alla socialità, alla cooperazione e all’empatia.

Consapevole che tutti, nessuno escluso, debbano poter concorrere a perseguire due finalità dalle quali discende, in ultima istanza, un’esistenza comune e individuale accettabile: la salute del Pianeta e il rispetto dei sentimenti e della natura delle persone. Le imprese non fanno eccezione. Possono contribuire a scrivere la storia di quest’epoca dotandola di senso, non solo immaginando il futuro ma contribuendo attivamente a costruirlo con uno sviluppo al servizio degli individui sul fronte della transizione ecologica, della responsabilità sociale e dell’etica. Immaginando, così, la favola migliore che possiamo attenderci: vedere il presente in profondità e abbozzare, per sottrazioni e aggiunte, l’affresco di verità che esso custodisce. Nella finzione letteraria come nella vita quotidiana.

Nell’azienda ha intrapreso un percorso di sostenibilità ottenendo le seguenti certificazioni: ISO9001 (qualità), ISO 14001 (ambiente), ISO 45001 (salute e sicurezza), ISO 56002 (innovazione), ZDHC, GRS, ISO 14064 (Carbon Footprint), PDR 125 (parità di genere), per la quale sta combattendo e sensibilizzando internamente ed esternamente. A tal proposito ha realizzato convegni, ha partecipato ad eventi sulle tematiche di genere, discriminazioni e violenze contro le donne. Sta aiutando le imprese a certificarsi, va nelle scuole a parlare di imprenditoria femminile e della forza delle donne, ripartendo dal cambiamento culturale e dall’educazione.

Presidente Confindustria accessoristi del fermano porta avanti progetti di formazione, di parità di genere, di prodotti sostenibili, di rete e di bilancio di sostenibilità di filiera.
Ha pubblicato due romanzi con la Giraldi editore, “Potevi dirmelo prima” e “Sottovoce sul cuore”. Ha appena terminato il terzo romanzo e sta scrivendo un libro sulla parità di genere, tecnico, per la certificazione e al tempo stesso coinvolgendo diverse persone intervistandole, un format un po’ nuovo. Attualmente è in fase di restyling il suo blog che da Gli unicorni vivono qui cambierà in Voci di donne, con un focus esclusivo sulle donne, le loro storie e le tematiche ad esse connesse. Ha conseguito il premio Rosanna Santarelli come imprenditrice dell’anno del fermano.

Elisabetta Pieragostini

Imprenditrice marchigiana, mamma di due figlie adolescenti, blogger e scrittrice. Laureata in Scienze della Comunicazione, attualmente amministratrice delegata dell’azienda di famiglia, Dami srl, che produce fondi per calzature e opera nel settore moda.

Imprenditrice umano-centrica capace di unire letteratura e industria contemporanea. La scrittura recepisce le fitte interdipendenze tra gli esseri umani e le loro responsabilità. Cresciuta in un ambiente di lavoro fortemente maschile – e anche maschilista a tratti – nel suolificio di famiglia, nel più vasto e importante distretto calzaturiero italiano, ha subito sulla sua pelle la disparità di trattamento legata al genere. Proprio per questo, quando diventa CEO di DAMI, adotta una leadership orientata all’inclusione, alla socialità, alla cooperazione e all’empatia.

Consapevole che tutti, nessuno escluso, debbano poter concorrere a perseguire due finalità dalle quali discende, in ultima istanza, un’esistenza comune e individuale accettabile: la salute del Pianeta e il rispetto dei sentimenti e della natura delle persone. Le imprese non fanno eccezione. Possono contribuire a scrivere la storia di quest’epoca dotandola di senso, non solo immaginando il futuro ma contribuendo attivamente a costruirlo con uno sviluppo al servizio degli individui sul fronte della transizione ecologica, della responsabilità sociale e dell’etica. Immaginando, così, la favola migliore che possiamo attenderci: vedere il presente in profondità e abbozzare, per sottrazioni e aggiunte, l’affresco di verità che esso custodisce. Nella finzione letteraria come nella vita quotidiana.

Nell’azienda ha intrapreso un percorso di sostenibilità ottenendo le seguenti certificazioni: ISO9001 (qualità), ISO 14001 (ambiente), ISO 45001 (salute e sicurezza), ISO 56002 (innovazione), ZDHC, GRS, ISO 14064 (Carbon Footprint), PDR 125 (parità di genere), per la quale sta combattendo e sensibilizzando internamente ed esternamente. A tal proposito ha realizzato convegni, ha partecipato ad eventi sulle tematiche di genere, discriminazioni e violenze contro le donne. Sta aiutando le imprese a certificarsi, va nelle scuole a parlare di imprenditoria femminile e della forza delle donne, ripartendo dal cambiamento culturale e dall’educazione.

Presidente Confindustria accessoristi del fermano porta avanti progetti di formazione, di parità di genere, di prodotti sostenibili, di rete e di bilancio di sostenibilità di filiera.
Ha pubblicato due romanzi con la Giraldi editore, “Potevi dirmelo prima” e “Sottovoce sul cuore”. Ha appena terminato il terzo romanzo e sta scrivendo un libro sulla parità di genere, tecnico, per la certificazione e al tempo stesso coinvolgendo diverse persone intervistandole, un format un po’ nuovo. Attualmente è in fase di restyling il suo blog che da Gli unicorni vivono qui cambierà in Voci di donne, con un focus esclusivo sulle donne, le loro storie e le tematiche ad esse connesse. Ha conseguito il premio Rosanna Santarelli come imprenditrice dell’anno del fermano.

Lo psicologo in azienda: la linea che ho scelto per Dami

Nella mia azienda ho deciso di inserire nel piano di welfare lo sportello psicologico perché il ruolo di un esperto nella struttura organizzativa è sempre più importante per promuovere il benessere dei collaboratori e il successo organizzativo. La persona al centro...

Tutela della maternità sul lavoro e la mia esperienza in Dami

Uno degli aspetti fondamentali della PDR 125, certificazione sulla parità di genere è la tutela della maternità sul luogo di lavoro per vivere un ambiente professionale, equo e inclusivo. Oltre ad essere un diritto sancito dalla legge, la maternità viene inserita come...

Donne e lavoro: qualche dato sulla situazione femminile in Italia

Nel contesto socioeconomico italiano attuale il ruolo delle donne nel mondo del lavoro è un argomento che suscita sempre più interesse. Il punto focale è che siamo ancora troppo lontani dal colmare il gender gap. Analizziamo oggi un po' di dati relativi...

Non siamo mica uguali! Verso la parità di genere

Finalmente è uscito il mio primo saggio, “Non siamo mica uguali! Verso la parità di genere”, edito da Fall in Lov, una guida contro il gender gap, un tema attuale e che sta suscitando grande interesse. Lo scopo di questo libro è trattare e parlare di temi...

Tutta la vita che posso: il mio terzo romanzo

Oggi, 7 marzo 2024, esce il mio terzo romanzo, Tutta la vita che posso, una storia di coraggio e rinascita. Immaginate il rullo di tamburi. In questo nuovo libro ho abbandonato il personaggio di Mavi che mi e vi ha accompagnato per ben due anni, la storia di...

I miei nuovi libri in uscita

Ho chiuso il 2023 con due romanzi all’attivo e un blog, che ho anche rinnovato. Non è un bilancio. È poco o è tanto? Non conta, quello che è importante è che bisogna avere costanza e fortuna, in quale percentuale però non so dirvelo. Nel 2024 non potevo certo stare a...

Consigli di lettura: genere, consapevolezza e linguaggio

Sono tornata con la rubrica che parla di libri e oggi voglio proporvi dei libri che parlano di genere, di donne, di chi ce l’ha fatta, di rinascite. I libri ci fanno sognare ma allo stesso tempo ci educano alla vita e ci fanno riflettere, per questo vi suggerisco...

Femminile professionale: è solo una questione linguistica? Cosa ne penso

L’evoluzione della società moderna ha portato a importanti cambiamenti per quanto riguarda la percezione delle donne nel mondo professionale. Le donne devono affrontare tante sfide nel mondo del lavoro, ma alcune sono sfide sottili e complesse, come la questione...

La sessualizzazione precoce delle bambine

La società contemporanea è sempre più preoccupata per il fenomeno dalla sessualizzazione precoce delle bambine, ovvero la tendenza a oggettivare e a indurre le bambine a comportamenti o modelli di pensiero che sono inappropriati per la loro età. Questo...

NO: perché è così difficile dirlo per le donne e perché bisognerebbe dirlo più spesso

Negli ultimi anni il discorso della consapevolezza delle donne e dei loro diritti è cresciuto in modo esponenziale. C’è un aspetto, però, che spesso viene trascurato: la difficoltà che molte donne hanno nel dire “no”. Questa semplice parola, composta da due...

Certificazione sulla parità di genere: perché certificarsi

La mia azienda Dami srl è una tra quelle che hanno deciso di certificarsi nell’anno 2022, appena presentatasi l’opportunità, e questo mi rende fiera e orgogliosa perché è un tema di forte attualità e sempre più importante. Perché ho deciso di prendere la...

C’è ancora domani: il film di Paola Cortellesi

Sono una delle tantissime persone che sono andate al cinema a vedere il film di Paola Cortellesi “C’è ancora domani”, il primo come regista ma che la vede anche protagonista. Viola l’aveva visto prima di me con una sua amica e mi aveva detto “Mamma, vai a...

Elle Active: la mia esperienza tra le donne attive

Sono anni che seguo il format di Elle Active dedicato alle donne e ogni anno mi sono sempre entusiasmata e sono tornata a casa portandomi qualcosa di diverso ma soprattutto la speranza di potercela fare. Quest’anno, quando la mia pr e amica Paola Greggio mi...

Voci di donne: il restyling del mio blog

Care amiche e cari amici, eccomi qui, è da un po' di tempo che non ci vediamo da queste parti. Non mi sono dimenticata di voi, ho semplicemente deciso di mettermi in pausa di riflessione sul blog. Il mio salotto virtuale che ho tanto voluto ma che era arrivato il...
Share This